Rassegna stampa

I migliori articoli della settimana

Posted on

Selezione dei migliori articoli della settimana apparsi online, secondo WineMe!

Più hype di così si muore: nove oggetti strani che si possono ricavare da una barrique

Cinquanta chili di ottimo legno di rovere: tanto pesa una barrique da 225 litri. Costa 500 euro e dopo due anni andrebbe rottamata ma, volendo, si può rigenerare raschiandone parte del legno. La rigenerazione allunga la vita della barrique di un altro anno ma poi, doloroso, arriva il momento del distacco e della differenziata. Da qualche anno, però, in molti si stanno ingegnando per riciclare tutto questo ben di dio stagionato e di prima qualità. Tra i primi ad intuire le potenzialità di una barrique usata c’è stata la falegnameria di San Patrignano che realizza mobili di design utilizzando le doghe di quercia esauste. Ne abbiamo scritto qui tempo fa e, a quanto pare, hanno fatto proseliti.

Continua…

Il Canada riconosce l’AOC Champagne

Vietate le vendite di California Champagne sul territorio canadese. Buone notizie di inizio 2014 dal Canada sul fronte del riconoscimento e del rispetto delle denominazioni d’origine. Dopo un lavoro durato parecchi anni il Comité interprofessionnel du vin de Champagne (CIVC) ha portato a casa un ottimo risultato, ovvero l’entrata in vigore, dal primo gennaio, del divieto di vendita in terra canadese del fantomatico “California Champagne”, ovvero sparkling wine di produzione californiana che ostenta spudoratamente in etichetta la dizione Champagne.ù

Continua…

Cranberries and Dirt: Guide to Oregon Pinot Noir

If you’re wondering what Oregon wine is really like and want to understand the region a little better, this guide will help you understand the grape varieties, the sub-regions and the taste that makes Oregon wine so unique. In particular, we’ll be talking mostly about Oregon’s largest region: The Willamette Valley which is known for Oregon Pinot Noir.

Continua…

7 Tips to Drink Wine and Stay Thin

Ever notice the lack of consideration that dieting has for your wine habit? How are you supposed to start and maintain a healthy lifestyle if it completely removes a wine lover’s reason to live? Not to worry, there has been overwhelming evidence pointing to wine as a healthy form of booze when consumed in moderation. Here’s how you can stay healthy and still enjoy wine.

Continua…

Le prevedibili profezie di Robert Nostradamus Parker. “Fine di Mondo” not included

Accidenti a me! Ero così preso dalle previsioni di Branko e Paolo Fox sulla mia vitasentimentalsessuale nella seconda quindicina di Agosto che quasi mi perdevo le 15 profezie di Robert “Nostradamus” Parker sui destini del vino per l’anno a venire. Ops! ho detto profezie e non previsioni? O forse dovrei dire “Tentativi di influenzare il mercato nonostante la mia credibilità stia puntando 100 dollari sul rosso in un casinò di Shanghai”? Comunque sia, prima di commentarle insieme a voi fatemi aggiungere una voce alla lista dei miei buoni propositi per il 2014: “Meno Vanity Fair (fregato alla moglie) e più Twitter, ché lì succedon le cose”.

Continua…

Per l’Australia Prosecco è solo il nome di un’uva

Prosecco è il nome di un’uva, e dunque la pretesa italiana ed europea di proteggere quel nome in esclusiva come un’indicazione geografica viene respinta. Questa, in estrema sintesi, la decisione dell’Australian Trade Marks Office Geographical Indication di fronte alla richiesta di registrazione del marchio Prosecco in Australia avanzata dall’Unione europea. Brutto colpo per i prosecchisti. Vero che adesso l’Unione europea può ricorrere contro la decisione australiana, ma se questa venisse confermata protrebbe uscirne un bel grattacapo per il Prosecco fuori dall’Europa.

Continua…

Verso la zonazione del Chianti Classico. Con qualche dubbio, che prontamente vi elenchiamo

Un inizio incoraggiante, come lo sono sempre gli inizi vibranti di nobili aspirazioni. Incoraggiante perché non ispirato da intenti compromissori, né tanto meno clientelari: promosso, al contrario, da comuni esigenze e solidi riscontri storici, scientifici e documentali. A fronte dell’euforia degli atti di fondazione, in casi di questo genere è tuttavia d’obbligo moderare le aspettative e vaccinarsi di realismo. Orbene, è acclarata l’esistenza di un gruppo di produttori e soggetti collaterali (enologi, giornalisti, operatori culturali e della ristorazione di vaglia, vari colti e cultori) consci dei criteri e dei vantaggi della zonazione applicata all’areale del Chianti Classico.

Continua…

 Letter claims Bordeaux crash not an accident

A menacing letter claiming that the recent helicopter crash in Bordeaux was not an accident has been sent to a local newspaper as well as estate agents in the area. Midi-Libre recently reported that it had received a letter which stated: “James Grégoire has paid with his life for selling his estate, Château de la Rivière, to a foreigner exactly 10 days after our warning.

“The Chinese buyer, Lam Kok, has also paid with his life.”

Grégoire, Kok, Kok’s son and an interpreter were all killed in a helicopter crash last December soon after the Chinese tea billionaire had purchased the property.

Continua…

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *