Rassegna stampa

I migliori articoli della settimana

Posted on

Selezione dei migliori articoli della settimana apparsi online, secondo WineMe!

A rendere un anno abbastanza memorabile basterebbero 10 etichette così

Neanche 24 anni, calciatore mancato, aspirante cuoco poi dirottato in sala. Marco Meneghelli è diplomato Ais e già neo-patentato girava rigorosamente in solitaria cantine e ristoranti del Nord Italia. Ha fatto esperienza da Perbellini, poi da Aimo e Nadia. Oggi lavora al Waterside Inn, 3 stelle Michelin a Bray, nella campagna inglese: da gennaio sarà assistant sommelier. Mi pento di aver preso pochi appunti delle bevute fatte quest’anno. Non c’è nulla di italiano semplicemente perché qui in Inghilterra ho avuto poche possibilità di bere bottiglie di casa. A dirla tutta, rimpiango un po’ certi vini italiani che danno sicurezza e difficilmente deludono; purtroppo ho anche assaggiato tante cose che sono state delle grandi e inaspettate delusioni ma il saldo di fine anno tiene conto solo dei bei ricordi tutti ben ordinati.

Continua…

Il Natale da incubo di Rihanna: siete riusciti a fare di peggio?

Non ce n’è per nessuno: Rihanna si aggiudica Il titolo di Peggior Tavola Imbandita di Natale 2013. La classe con cui ha travestito le quattro bottiglie da discount ($1.99) non è acqua. Fare di peggio, lo so, è difficile ma non disperiamo: a tutti, prima o poi, capita il cenone con “Le bottiglie peggiori della mia vita”. D’altronde il mondo è pieno di zie, vini improbabili e termosifoni che si incontrano giusto il 25 dicembre.

Continua…

The Best Champagnes I’ve Tasted Lately

When I look back on my days as a beginning wine drinker, I find many reasons to chuckle, and more than a few at which to shake my head. As we begin our journeys to becoming wine lovers there are so many things we do not know. Our limited experiences tell us something about the world of wine, but only much later do we realize how little. For many years after I started drinking wine, I didn’t like Champagne. I found it bitter and parching, an angular sort of drink that needed to be sipped politely when occasions called for it, but surreptitiously traded for a glass of white or red whenever the opportunity arose.

Continua…

Dieci vini per il duemilatredici, e dieci canzoni

Puntuale come il Natale ecco spuntare uno dei miei post preferiti, quello che come di consueto racconta questi ultimi dodici mesi attraverso le bottiglie e le canzoni più significative. Le regole sono sempre le stesse: dieci vini capaci di attraversare i differenti umori di un’annata letteralmente volata, entusiasmante e stimolante come poche altre. Dieci bottiglie rigorosamente differenti dalle trenta già citate negli anni scorsi (a proposito, ecco quelle del 2010, del 2011, del 2012), non le più buone in senso assoluto ma quelle che hanno lasciato maggiormente una traccia di sé. Un segno. E poi dieci canzoni, quelle che ho ascoltato con maggior frequenza, quasi sempre a volume troppo alto. Sono tutti pezzi probabilmente un po’ scontati ma che ci volete fare, io in fondo ho un anima pop.

Continua…

Il vino? Roba da donne

Donne e vino. Secoli di storia in un binomio indissolubile che terrorizzò morale e costumi. Un duo trasgressivo che ispirò scrittori e poeti. Eppure i tempi cambiano. E quello che un tempo era una delle due facce di una stessa medaglia ora si è trasformato in una fascia di consumatori consapevoli e indipendenti.

Continua…

Regalo di Natale definitivo. Una paurosa serata da Roscioli con Maurizio Paparello e i miti di Borgogna

Sono capitato su questo video per caso e penso che invece di 390 visualizzazioni in un paese di cultura enoica avanzata dovrebbe averne almeno 390.000. Tema: Miti di Borgogna. Relatore: Maurizio “Quando il sommelier è uno dei più grandi esperti di vino al mondo“ Paparello. Location: Rimessa Roscioli, Roma. 58 minuti così fanno godere anche solo ascoltando. La lista dei vini è impressionante. 600 euro per ciascuno dei 9 fortunati e qualche appunto fornito ai partecipanti. Paparello va a braccio, niente slide, pesca da bevute, visite e studi come viene. Sovrabbondante. Un numero uno, basso profilo e altissime prestazioni da manuale.

Continua…

 Tre libri per il 2014

Tra una bottiglia di vino e l’altra, gli ultimi giorni di quest’anno hanno portato anche qualche libro tradizionale (= in carta), che potrà rivelarsi utile anche nei mesi che ci aspettano. Cominciamo dal primo: Vitenda, l’Agenda del Vitivinicultore (Edizioni Morando), è una tradizione che l’editore Morando porta avanti da parecchi anni, e come ogni anno, è ricchissima di foto, notizie, consigli…tra una riga e l’altra, si può perfino scrivere con la penna.

Continua…

 

Alcohol Content in Wine and Other Drinks (Infographic)

Where does wine stand in the spectrum of alcoholic drinks? While most people assume that beer is lighter alcohol than wine, this isn’t always the case. Let’s dispel some common misconceptions about beer vs. wine and other alcoholic drinks and see the wide variation of alcohol levels in beverages.

Continua…

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *