Rassegna stampa

I migliori articoli della settimana

Posted on

Selezione dei migliori articoli della settimana apparsi online, secondo WineMe!

Giappone, le terme di vino

Non solo vino. Ci si può immergere anche nel caffè, nel tè verde o nel sake. I giapponesi li adoro. Una vita di ordinaria follia. Dove arrivano loro non arriva nessuno, nel produrre e avere manie talmente non-sense da entrare nell’artistico passando per l’incomprensibile. Avete mai sognato di avere capelli di pomodoro o leccare i pomelli delle porte? Ecco. Eccessivi in tutto, conseguenza e causa dell’essere il popolo più stressato del mondo, a mali estremi, rimedi ancora più estremi.

Continua…

The Robotic Savior of Slate?

Every wine region has its picturesque charms, and a few of the world’s wine landscapes rise to the level of grandeur. A special few combine stunning topography and an incredible history of human toil in a way that almost defies belief. Such is the feeling one gets staring down the steeply sloped vineyards of Germany’s Mosel River Valley. The amount of effort (and more than a little bit of insanity) required to have planted vineyards on slopes approaching thirty degrees pitch seems mind-boggling. That’s even before acknowledging the fact that many of these slopes consist of nothing more than a solid mass of fractured slate.

Continua…

Nero d’Avola Placido Rizzotto 2012

Quella di Centopassi è una storia che tutti dovrebbero conoscere, nasce dalla fusione di tre cooperative sociali che operano nell’Alto Belice Corleonese: “Placido Rizzotto – Libera Terra”, “Pio La Torre – Libera Terra” e “Lavoro”, tutte operanti sui beni confiscati a Cosa Nostra e affidati loro dal Consorzio di Comuni Sviluppo e Legalità. Le tre cooperative aderiscono a “Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, fondata il 25 marzo 1995 da Don Luigi Ciotti con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia.

Continua…

 Psicanalisi con Cristiana. Fenomenologia del bevitore naturale

Forse non tutti sanno che in passato il bevitore naturale è stato oggetto di attenzioni psicanalitiche da parte di Sigmund Freud. L’occhio in tralice davanti all’etichetta di un vino (detto) naturale, può celare un disturbo (parole di Sigmund) che non di rado degenera in nevrosi compulsiva, ossessiva e financo schizofrenica. Il possessore di iPhone 7,5 che brama di stappare quell’etichetta di bianco, color marrone, di Paraschos, secondo il padre della psicoanalisi, è già in piena deviazione psicotica. Ecco quindi alcuni esempi clinici liberamente tratti dal libro bianco redatto dal board dello IOWA (International Organic Wine Agency).

Continua…

 Top 10 new drinks books

The last year has seen an exciting cascade of books published on a variety of drinks related subjects. From the informative to the entertaining, the encyclopaedic to the alluringly niche, read on to discover our top recommendations for your 2014 reading list.

Bordeaux legends

Bordeaux legends

Continua…

 

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *