BLOG

WSET e export manager: una coppia perfetta

Export manager: quale corso scegliere per essere più professionali?

WineMe è di parte nella risposta, questo è sicuro!

Ma chi lavora con l’estero sa che i corsi del WSET sono apprezzati in tutto il mondo. In Italia ancora non sono molto conosciuti, ma stanno già crescendo. Sicuramente per un export manager l’ideale è partire dal secondo livello. Se invece la vostra aspirazione è diventare export manager, anche il primo livello è utile.

Possiamo dire che per chi è già  export manager i corsi WSET sono il naturale passaggio per affinare le proprie conoscenze dei vini di tutto il mondo. E come descriverli. Mentre per chi vorrebbe diventarlo, i corsi WSET sono un elemento che da solo garantisce la conoscenza del mondo del vino.

I corsi del WSET sono molto utili per la terminologia da utilizzare con i propri clienti. Ottenere il livello 3 è un ottimo biglietto da visita. E se qualcuno vuole può fare anche il Diploma.

Altri due anni di studio! Ed ecco gli esami da sostenere:

  • The Global Business of Alcoholic Beverages (Tesina e esame da fare a Londra)
  • Wine Production (Domande a risposta multipla)
  • Light Wines of the World (Teoria e tasting di 12 vini da tutto il mondo)
  • Spirits of the World (Teoria e tasting di 3 distillati da tutto il mondo)
  • Sparkling Wines of the World (Teoria e tasting di 3 vini da tutto il mondo)
  • Fortified (Liqueur) Wines of the World (Teoria e tasting di 3 vini da tutto il mondo)

Quello che era un semplice capitolo nei livelli precedenti (a distillati ad esempio) diventa un esame. Tra parentesi ho indicato come è composto l’esame per passare la “Unit”.

Considerate che in molte parti, il vostro insegnante è un Master of Wine. Quello che si può imparare è molto! Ad esempio uno degli esercizi che abbiamo svolto è stato di fare un business plan per rivitalizzare una nota marca di Champagne (analisi SWOT, obiettivi di marketing SMART e altro ancora), seguiti dal Master of Wine Philip Goodband. Ho conservato il lavoro per chi fosse interessato.

I numeri che vediamo nella tabella sottostante parlano chiaro (fonte Winemonitor). Il trend delle esportazioni di vino italiano è in continua crescita.

Trend export vino italiano

Trend export vino italiano 2004-2014

Il ruolo dell’export manager è quindi fondamentale. Diventare export manager ha bisogno anche di altre competenze, ovviamente. Ma presentarsi ai clienti stranieri con una certificazione WSET, sicuramente vi aiuterà.

I nostri prossimi corsi per chi volesse già iscriversi sono:

23 Gennaio Level 1 Award in Wines (in inglese)

29,30,31 Gennaio Level 2 Award in Wines and Spirits (in inglese)

Se qualcuno poi fosse interessato il WSET ha tradotto il materiale di studio per il primo livello anche in italiano (prossima data con WineMe l’ 8 febbraio).

 

 

 

 

 

Scrivici per avere informazioni!
Send via WhatsApp
it_ITItalian